venerdì 18 luglio 2014

Segnalazione: Opere di Alessandra Pesaresi


Titolo: Chernobyl Scoppio alla Centrale
Autore: Alessandra Pesaresi
Editore: Self-publishing
Genere: Avventura/ Storico
Formato: epub
Pagine: 44
Prezzo: 5,99 €

Sinossi:
Carlotta, orfana dei genitori a causa di malattie provocate dalle radiazioni di Chernobyl, viene accolta da due zie che vorrebbero far riaffiorare il sorriso sul bel visetto della ragazza, visibilmente annoiata e triste. 
Solo grazie alla visita di un gruppo di cugini e alle avventure vissute con loro, non solo la ragazza si sentirà meglio, ma tutti insieme riusciranno a... 
A chi è destinato:
Questo volume tocca ogni età, ma è particolarmente indicato per ragazzini dai 7 ai 15 anni.

La sua difficile storia aveva avuto inizio a Chernobyl, in Ucraina, il 26 aprile 1986. Proprio all'inizio di quel giorno, mestamente famoso, la madre di Carlotta, che era incinta e aspettava proprio lei, verso la mezzanotte si alzò come sempre a bere la sua camomilla, visto che il marito dottore le aveva consigliato di farlo, così da rilassarsi.
Poi tornò a dormire ma non riuscì a prendere sonno, ed era ancora sveglia quando il reattore numero quattro della centrale nucleare di Chernobyl esplose.

Titolo: Tutto in un’estate
Autore: Alessandra Pesaresi
Editore: Self-publishing
Genere: Romantico/ Avventura
Formato: epub 
Pagine: 73
Prezzo: 5,99 €

Sinossi:
Il periodo estivo è il più corto dell’anno ma, si sa, che è anche il più bello. Le protagoniste sono giovanissime ragazze che, premiate dal buon rendimento scolastico, vanno a trascorrere qualche giorno nella villa palladiana degli eccentrici nonni.
Questi, una coppia frizzante, fuori dagli schemi e dalle buffe manie, sono i legittimi proprietari nonché genitori adottivi di un gatto molto espressivo, quasi parlante, Alberto. 
La storia è incentrata su Serena, una delle nipoti, che con Alberto, scopertosi possessore d’insperate doti di piedipiatti, vivrà una strampalata storia di rapporti umani su cui la cinica e briosa ragazza riuscirà a far luce.
Il finale è lieto, ma non privo di sorprese.
Non c’è limite all’avventura!

Tutto questo interesse verso il ciò che eravamo e ciò che siamo teneva viva la mente di Rodolfo che, ogni sera, prima di coricarsi, si poneva quella domanda, la più complessa per l’uomo. Sul comodino aveva pile di libri dei suoi scrittori preferiti, fra cui il premio Nobel per la medicina nel 1986, la biologa Rita Levi Montalcini, il sociologo Giuseppe De Rita e Giancarlo Rizzo che aveva ispirato Rodolfo nella realizzazione di giocattoli sia per le nipoti sia per sé.


Alessandra Pesaresi è nata ad Ancona. Si è diplomata presso l'Istituto statale d'arte di Ancona conseguendo il titolo di “Maestra d’Arte”. L’amore per i colori e i rapporti umani l’hanno portata a ottenere la maturità magistrale professionale di assistente per le comunità infantili. Poi, si è laureata in Conservazione dei beni culturali. Quando gli impegni lo consentono, si trasferisce nella casa di campagna, dove coltiva le sue passioni: la lettura, la pittura e la scrittura. Sono della stessa autrice: Il Racconto di Elena; Uno sguardo oltre il proprio naso; Tutto in un’estate; Chernobyl Scoppio alla Centrale.

31 commenti:

  1. "Tutto in un'estate" è stata per me una lettura rigenerante. Ho riscoperto il piacere dell'estate e dello stare in gruppo. Ho ritrovato il sapore di un bacio e le marmellate di mia nonna! L'ho trovato come e-book alla Feltrinelli e l'ho comprato senza starci troppo a pensare tanto mi è piaciuta la copertina. E' scritto manificamente bene e i personaggi fanno ridere dal primo all'ultimo. Le protagonisti sono divertenti così come la banda di delinquenti. Lo consiglio come lettura seduti su una sdraio o all'ombra di un albero. Buon relax a tutti. Claudia da Trieste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia! Il prezzo lo trovo un po' altino per essere un'ebook e per il numero delle pagine. La trama incuriosisce anche me, potrebbe essere uno dei prossimi ebook che comprerò :)

      Elimina
  2. Ciao, sono Francesca da Rimini. Sono estetista e mi piace leggere. Ho trovato presso lo store la Feltrinelli "Tutto in un'estate" di Alessandra Pesaresi e come spesso mi capita di fare, compro per istinto e in questo caso la copertina mi ha dato un senso di freschezza e rilassatezza. Devo dire che sulle prime ho trovato anche io il prezzo leggermente alto essendo un formato elettronico ma leggendo ho capito che ho fatto bene a comprarlo. Si legge in poco tempo e si fa rileggere mille volte perchè fa proprio ridere e poi anche perchè scorre ed è vivido di immagini che ti fanno ricordare il tuo di passato. I personaggi sono uno più simpatico dell'altro ma il mio preferito è Alessandro. Adoro questo ebook e il disegno all'interno è particolare e la foto molto bella quanto inaspettata e quindi ho consigliato a molte amiche di leggerlo perchè finalmente i buoni sentimenti non sono banali e i rapporti sono realistici senza essere noiosi. Chi scrivere sa proprio scrivere e quando ti capita un bel libro leggere è proprio bello! Ciao a tutti. A presto :D Francesca xxx

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca! Hai proprio ragione, leggere un bel libro è una bellissima esperienza! Io leggo da sempre e molto, ma mi capitano periodi in cui proprio non ne ho voglia anche a causa di libri noiosi o scritti male.

      Elimina
  3. Ciao mi chiamo Alina e di questa autrice ho comprato tramite la Mondadori l'ebook "Il Racconto di Elena" e "Chernobyl scoppio alla Centrale". Un tema molto difficile trattato con delicatezza ed estrema proprietà di linguaggio. La scrittura è fluida e semplice adatta ai più piccoli ma necessaria agli adulti per ricordare in recente passato. Fino ad oggi non avevo letto nulla di simile e finalmente posso dire che ho trovato una scrittrice che fa per me: libri brevi e non smielati. Personalmente non sopporto quei mattoni di oltre cento pagine e trovo che scrivere in maniera completa e in forma breve sia molto più difficile. Stesso principio vale per il prezzo di un libro come di un ebook: la sostanza fa la qualità.Ma ovvio questo è il mio punto di vista! Chernobyl scoppio alla centrale è un libro scritto veramente benissimo. Un'avventura di ragazzi roccambolesca ambientata appunto a Chernobyl. Sono una storica e forse per questo amo particolarmente questo argomento.Personalmente consiglio di leggere questo libro come gli altri racconti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alina! Non sono molto d'accordo sui "mattoni" di oltre cento pagine. Io non amo i racconti, ma credo che sia giusto valutare la qualità e non la quantità di pagine. :) Ci sono mattoni noiosi e ripetitivi e mattoni belli e scritti bene, lo stesso vale per i racconti. Son contenta che quelli di Alessandra valgano il prezzo e la lettura!

      Elimina
  4. Il racconto Tutto in un'estate è un'avventura dolcissima che vede come protagoniste tre ragazze: Giulia, Melania e Serena! I personaggi di questo racconto sono tanti e tutti ben caratterizzati, soprattutto il nonno! Finalmente un racconto dove non si piange dove non si muore dove la psicologia entra con sottile ironia! Sono rimasta colpita da questa scrittrice che ho trovato fresca nella scrittura e profonda nei valori senza cadere nella banalità! Mi sono divertita!!!
    Buona lettura a TUTTI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti piacciono i libri commoventi e tristi? Io li amo!! Ciò non toglie che non mi piacciano libri divertenti e non banali ;)

      Elimina
  5. Il racconto di Elena è un libro bellissimo e scritto con tanto amore. Altrettanto magnifiche le illustrazioni che vanno a completare la storia. Splendido lo scambio di lettere fra la nonna Elena e i tanti bambini in viaggio! Letto d'un fiato! Lo consiglio a tutti ma soprattutto a quelle persone che intraprendono un percorso di accoglienza di un bambino di Chernobyl. Una mia carissima amica ha appena adottato un bimbo russo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è stato presentato il racconto di Elena, ma ti ringrazio per la tua opinione, è sempre bello sapere cosa pensano i lettori :)

      Elimina
  6. Ho solo l'account alice di posta elettronica :/ quindi risulto anonimo (che brutta cosa). Sono Giulia sono di Cremona e studio Psicologia e criminologia. Vorrei dire che di questa scrittrice ho letto nel mese di giugno "Il Racconto di Elena" e Chernobyl scoppio alla centrale e concordo con la blogger Alina sulla profondità di questi racconti dal difficile argomento: Chernobyl. Trama ovviamente difficile da spiegare a dei bambini soprattutto perchè vera e questa autrice c'è riuscita alla perfezione!!! Linguaggio raffinato e semplice ma mai banale!!! Meglio però pensato a degli adolescente ma ancora di più adatta agli adulti, per non dimenticare. Concordo con la recensione su Amazon di massimo Canario e: se avessi dei figli leggerei questi racconti e spiegherei come va il Mondo! Mia cugina ogni anno ospita dei bambini dagli Urali tramite una Associazione della mia città. Breve e scorrevole. Il prezzo forse lievemente alto ma i disegni sono molto belli e in stile con la grafica di questa autrice. Comunque -Chernobyl Scoppio alla centrale- è una divertente avventura di un gruppo di cugini e una pazza contessa. A me è piaciuta Francesca mentre Carlotta l'ho trovata un po' gatta morta. Divertenti le zie!!! Sottile la giovane cameriera. Immagino che questa storia abbia un seguito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia, sognavo di studiare Psicologia e Criminologia, che bello! :) Non sapevo che Alina fosse una blogger! Sono d'accordo con te sull'importanza di spiegare ai bambini come va il mondo e di non dimenticare mai quello che di brutto abbiamo intorno.
      Per quanto riguarda il seguito, chiederò all'autrice ;)

      Elimina
  7. Bellissimo, dolcissimo, divertentissimo, entusiasmante, ...io mia sorella e mia madre abbiamo "lottato" per chi dovesse leggerlo prima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parli di "Tutto in un 'estate" Lucio? :)

      Elimina
  8. Ciao! Ho trovato Chernobyl, interessante e coinvolgente. Ottima scelta dei nomi dei protagonisti, trovo siano azzeccati. Una storia difficile da raccontare eppure già dal titolo si intuisce la semplicità con cui il lettore viene accompagnato a ricordare. Sono soddisfatto dell’acquisto. Di questa autrice comunque avevo già letto IL RACCONTO DI ELENA. Commuovente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea! In che senso nomi azzeccati? Spiegati, sono curiosa ;)

      Elimina
  9. Ciao sono Elena e vivo a Pesaro. Seguo questo blog con curiosità da poco mentre sono una "fedele" del Club del libro. Da oggi però mi sa che starò di più su questa pagina. Tutto in un’estate è un romanzetto “rosa” ma allo stesso ironico e molto piacevole. Per alcuni versi è una storia d’amore ben scritta e coinvolgente con la giusta dose di ironia che mi ha fatto ridere sotto i baffi e la trama è davvero spassosa e non banale. Ci sono anche molti riferimenti storici e curiositàdivertenti. Una lettura non troppo impegnata ma comunque gustosa per rilassarsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, son felice che il mio piccolo blog ti piaccia :) Io non amo i romanzi rosa, devo ammetterlo, ma da come ne parli sembra diverso dagli altri!

      Elimina
    2. Ciao Viviana, ma questo a mio parere non è un romanzo! Come ho scritto, lo reputo un romanzetto che scorre bene, divertente e simpatico. Rosa perchè si racconta del primo amore fra Melania e mi sembra Alessandro, niente di così travolgente sia chiaro ma abbastanza romantico e ironico. Come ho scritto nella mia recensione, senza nulla togliere all'autrice, lo considero una lettura non impegnativa ma nell'insieme molto gradevole. Ti lascia del buono e i personaggi sono spiritosi. Si legge in meno di due ore, tempo permettendo. Ho trovato simpatici anche i nonni e Serena che forse mi è piaciuta perchè cinica; come me.Ciao alla prossima e già che ci siamo, cosa mi consigli di leggere?

      Elimina
    3. Scusami Elena, romanzetto, ho sbagliato io :) Ho capito perfettamente cosa intendessi dire, per questo ho detto che mi sembra diverso dagli altri perché è divertente e non solo romantico!
      Per quanto riguarda i consigli di lettura, onorata della domanda e sperando di incontrare i tuoi gusti, mi senti di consigliarti Nina di Marisa Fasanelli, mi è piaciuto davvero molto. Di quelli letti ultimamente ho apprezzato anche Trainville di Alain Voudì, per ora ho letto solo il primo episodio, Terraluna non è male per me che non leggo fantascienza. Fammi sapere :)

      Elimina
  10. Chernobyl è un libro scritto molto bene con il gradevolissimo timbro di questa autrice che ho scoperto leggendo, Uno sguardo oltre il proprio naso, e ho notato che sà raccontare storie complesse ma divertenti. Ricche di avvenimenti e personaggi piacevoli e interessanti. I suoi racconti sono brevi e essenziali ma contengono tutto: risate, storia, avventura, vita reale e fantasy. Hanno risvolti inaspettati, singolari e profondi. Mi è piaciuta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanti commenti! Non posso non essere curiosa di leggere le sue opere e confrontarmi con le vostre opinioni!

      Elimina
  11. Ciao! Sto finendo di leggere il racconto Tutto in un'estate! Una lettura poco impegnativa, leggera e che sa di buono. Ciao!!! MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao MG e grazie :) Tante conferme positive per l'autrice!

      Elimina
  12. Ciao,sono antonella e sono presidente di una piccola ssociazoione che ospita in famiglia bimbi bielorussi da 6 anni.A otobre per tutti i volontari e come inizio di un nuovo anno di lavoro per la nostra associzione organizziamo sempre una serata-conferenza. Noi siamo in provincia di Pavia e ci piacerebbe poter ospitare la scrittrice..ma non riesco a contattarla...puoi aiutarmi?grazie antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonella, ho contattato la scrittrice ma non ho nessun tuo contatto da darle

      Elimina
    2. Mi potresti anche dire il nome dell'associazione? grazie

      Elimina
  13. Salve, anche io vorrei contattare l'Autrice ma non sono riuscito neanche tramite Amazon. Mi può aiutare lei? Può fornirmi un indirizzo email?Faccio parte del direttivo di una Associazione di Trento che si occupa di adozioni a distanza e accoglienza di bambini provenienti da Chernobyl.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fornisca il suo nome, il suo indirizzo email e il nome dell'Associazione per email per favore. vivianacalabria27@gmail.com

      Elimina
  14. Buon pomeriggio, mi presento, mi chiamo Antonio e sono marchigiano e siamo nella Associazione ARCA. Da anni ospito una coppia di fratellini provenienti da vicino Chernobyl. Voglio complimentarmi con l'autrice dei racconti pubblicati su questo Blog e poterla invitare a raccontarci la sua esperienza. Posso contattarla a questo indirizzo email? vivianacalabria27@gmail.com?

    RispondiElimina
  15. Buongiorno. Noto che questo forum offre la possibilità di mettersi in contatto con l'autrice dei racconti per bambini e famiglie sulla tragedia avvenuta a Cernobil. Anche in Valle d'Aosta si opera a favore di questa popolazione che necessita indiscutibilmente del nostro aiuto. Noto con piacere che qui se ne parla e trovo l'aspetto umano di grande valore. Per contattare Alessandra Pesaresi bisogna passare per Viviana Calabria? Rimango in attesa di un gentile riscontro. Grazie. Giancarlo

    RispondiElimina